Archivio per il tag “Neoclassicismo”

Illuminismo e Neoclassicismo

Durante il periodo che va dalla fine del 700 agli inizi dell’800 le scoperte di Galileo, nonché la diffusione del pensiero scientifico e delle varie macchine per alleviare il lavoro degli operai, alimentarono la convinzione che la scienza avrebbe potuto migliorare la vita dell’uomo. Le varie macchine portarono alla Rivoluzione Industriale e all’Urbanesimo, per cui le campagne si spopolavano mentre si creavano nuclei urbani sempre più consistenti attorno alle fabbriche. La classe sociale che approfittò della rivoluzione non fu, come in passato, l’aristocrazia, bensì la classe borghese. Continua a leggere…

Il Neoclassicismo e il Preromanticismo

Il Neoclassicismo domina in Italia durante l’era napoleonica, si allaccia alla tradizione e si conferma come erede di un certo percorso storico. Negli ultimi decenni del 700 le scoperte archeologiche di Pompei ed Ercolano avevano sollecitato l’ammirazione e la curiosità per le forme dell’arte classica e ad esse si aggiunsero gli studi di arte classica che suscitarono molto entusiasmo per la civiltà e la bellezze antiche. L’archeologo tedesco Winchelmann fu il massimo teorico di questo ideale di bellezza che, secondo lui, l’arte greca aveva raggiunto. Le caratteristiche della bellezza assoluta ed eterna dovevano essere: armonia, equilibrio, dominio delle passioni.
Continua a leggere…

Navigazione articolo