Napoleone Bonaparte

Si formano dei gruppi comunisti, come quello di Babeuf, gli “Uguali”, che chiedono l’abolizione dei beni privati e una più solida uguaglianza. La congiura venne scoperta e Babeuf venne ucciso.
Il Direttorio ottiene alcuni successi contro la prima coalizione. Nel 1795 Prussia e Spagna firmano la pace, restano quindi in guerra Austria e Inghilterra. Nel 1796 il Direttorio lancia un’offensiva contro l’Austria.
L’Austria viene attaccata quindi nel confine del Reno e nei possedimenti che ha in Italia (come diversivo). Bonaparte ottiene il contrario di ciò che voleva, ottiene successi in Italia mentre sul Reno non ha risultati utili. Conquista quindi la Savoia, Piemonte, Lombardia, Ducati Padani e Bologna.

Nel 1797 costringe l’Austria all’armistizio, il 10 Ottobre viene firmato il trattato di Campoformio che afferma: Austria cede Belgio in cambio del Veneto ( e quindi i Giacobini italiani rimangono delusi e quel “furbo” di Foscolo scrive poesie e “bonaparte liberatore” ).
I territori che vengono liberati dai Francesi diventano governi repubblicani:
_ Rep Cisalpina
_ Rep Ligure
_ Rep Romana ( ex stato chiesa, Pio VI muore in catene)
_ Rep Partenopea ( ex regno di Napoli)

La Toscana era sotto il dominio di Ferdinando III (della dinastia dei Lorena). Verrà poi conquistata da Napoleone. Formalmente le repubbliche erano libere, ma realmente non fu così: Napoleone ordinò di portare via tutto il trasportabile ( ci inculò la gioconda! ).
Le repubbliche sorelle erano costrette a pagare tributi, per sanare il bilance francese e finanziare le guerre. Godono di scarso consenso e le rivolte divennero sempre più frequenti, rivolte chiamate “insorgenze” e si verificarono particolarmente nei pressi di Arezzo.
Napoleone si circondò di “monarchie satellite” mettendo al potere di queste suoi parenti assicurandosi così la fedeltà. Sorsero società segrete contro Napoleone, una di queste è ad esempio la Carboneria.
L’Austria risulta quindi sconfitta, l’Inghilterra però rimane. Questa è impossibile sconfiggerla via mare e allora Napoleone decide di danneggiarla nei domini coloniali. Nel 1798 invade l’Egitto che era sì facente parte della Turchia ma era un passaggio utilizzato per raggiungere l’India, colonia inglese. La flotta francese venne distrutta dall’Ammiraglio Nelson. Si formò allora una seconda coalizione (che comprendeva Austria, Russia ed Inghilterra) antifrancese che nel 1799 conquistò l’Italia.
Napoleone che si trovava in Egitto abbandona le truppe e rientra in Francia dove si accorda con Sieyes, capo del terzo stato, per porre fine al Direttorio, incapace di difendere il paese.
il 9 novembre del 1799 (18 brumaio) Napoleone con la forza militare fa sospendere la Costituzione al Parlamento e si instaura il potere in 3 consoli: Napoleone, Sieyes e Roger-Ducas.

Sieyes stende una nuova costituzione:

P. Esecutivo: 3 consoli (uno dei quali è preminente)
P. Legislativo: parlamento (eletto dai 3 consoli)

Nel 1800 N. diventa Primo Console e riesce nel giugno del 1800 a Marengo a concludere la guerra restaurando il suo potere in Italia. ( questo suo “riaccorpamento” provocò molte insurrezioni da parte degli antigiacobini e degli antinapoleonici, infatti il suo esercito raziò ogni cosa trovò). Arezzo fu la città che più resistette e divenne provincia oltre a essere proclamata “capitale dei moti rivoluzionari”.
L’Italia venne quindi riconquistata con la pace di Luneville con l’Austria nel 1801 e al posto delle repubbliche sorelle si creò la Repubblica Italiana (1802-1805).
Firma invece con l’Inghilterra la pace di Amiens, che fissò un equilibrio sul piano coloniale.

Riguardo la politica interna invece:
Con il concordato del 1801 consente alla Chiesa di riprende la sua attività in cambio della rinuncia dei beni confiscati. Comunque rimane forte il controllo sulla Chiesa.
Migliora la situazione economico-finanziaria.
L’amministrazione ritorna fortemente accentrata.
Emana un nuovo codice civile nel 1804 di stampo liberale.

Nel 1802 N. diventa console a vita, con il diritto di nominare il suo successore. Nel 1804 si autoproclama “Imperatore della repubblica francese” con il pretesto di porre fine ai complotti filomonarchici.

Le decisioni sull’affermazione del suo potere vennero confermate da un plebiscito quindi non si parla di monarchia ma di DITTATURA MODERNA. Il suo potere non deriva dall’alto anche se si è fatto ungere da Papa Pio VII, ma dal popolo. Si proclama infatti IMPERATORE DELLA REPUBBLICA FRANCESE. Il suo potere quindi è ambivalente in quanto è confermato dal papa (anche se si autoincorona) ma non si rifà al vecchio regime dei borbone. Come collaboratori ha infatti borghesi e militari, NON nobili di sangue. La cerimonia di incoronazione si tenne il 2 Dicembre del 1804 a Notre Dame.

Le guerre ripresero:
_ contro la coalizione antifrancese (quella con Austria, Russia e Inghilterra) vinse a Ulm (credo) e Austerlitz nel 1805 nonostante la sconfitta della flotta francese a Trafalgar.
_ contro la 4° coalizione (Russia, Prussia e Inghilterra) vinse con la solita rapidità: la Prussia fu invasa (Austerdat) e la Russia è costretta alla pace.

EUROPA NAPOLEONICA:
_Austria: perde Veneto e Dalmazia
_Germania: nel 1806 scompare il Sacro Romano Impero Germanico e i principi alleati di N. si uniscono nella nuova “confederazione del Reno”.
_Prussia: perde la Polonia
_Nuovi Regni: i parenti di Napoleone vengono messi a reggere l’Olanda, la Westfalia e l’Italia.
_Italia: La Rep Italiana diventa il Regno d’Italia (1805-1814) e al fratello Giuseppe fu affidato il regno di Napoli. (entrambi erano regni satellite).
La Toscana, I Lorena, I Savoia diventano Dipartimenti Francesci (erano già 83).
La Stato della Chiesa viene ammesso alla Francia e Pio VII viene fatto prigioniero perché si oppone al sottostare a Napoleone.

Dopo il 1806 e il 1807 tutti i nemici sono sconfitti eccetto l’Inghilterra. Napoleone decide quindi di combatterla con un embargo (1806-07):
_ Nessun alleato francese può commerciare con l’Inghilterra.
_ Gli inglesi non possono soggiornare nei territori francesi nè in quelli di alleati francesi.
Questo embargo però fallisce e nel 1807 N. occupa il Portogallo mentre nel 1808 invade la Spagna imponendo suo fratello Giuseppe Re di Spagna.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: